Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali
This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / conosci il museo / palazzo / Recupero

Recupero

1.4

Cortile Palazzo Farnese, Fondo Milani
Cortile Palazzo Farnese, Fondo Milani

 

Alla fine degli anni ’50 del secolo scorso, dopo anni di abbandono e di uso improprio, si sono create  le condizioni per procedere al recupero del monumentale palazzo vignolesco e della cittadella viscontea, ridotti in condizioni di estremo degrado, per farne la sede delle raccolte artistiche e storiche piacentine.

Per raggiungere questi obiettivi nacque, nel 1965,  l’Ente per il restauro e l’utilizzazione di Palazzo Farnese, i cui soci fondatori furono l’Ente Provinciale per il Turismo, il Comune di Piacenza, la Provincia e la Camera di Commercio. Alla  presidenza dell'Ente fu chiamato il sen. Alberto Spigaroli, carica rinnovata  sino all'agosto del 2014, data della sua morte.

I primi interventi sono stati  volti  al rifacimento delle coperture e degli  intonaci delle sale del lato orientale dei tre piani fuori terra e alla ripulitura degli splendidi stucchi. Nelle stesse sale sono stati restaurati o ricostruiti i pavimenti.

All’inizio degli anni ’90 le sale del primo piano sono state rese pienamente idonee ad accogliere le collezioni artistiche della pinacoteca, ed è stato effettuato il restauro della Cappella Ducale, dei locali del piano seminterrato, dell’edificio aggettante nel cortile, delle facciate esterne del Palazzo e  rifatta la pavimentazione del grande cortile, di indubbio pregio architettonico.

Il lavoro di tutela del complesso architettonico continua.

 

 

 

 

Share |